lunedì 30 maggio 2016

MY BOOKSHELF: The Baller by Vi Keeland

















RATE: 5 STARS


E’ ufficiale. Vi Keeland è entrata nelle club delle mie scrittrici preferite. Avevo già letto (e amato alla follia) Cocky Bastard, scritto a quattro mani con Penelope Ward. Lo stile frizzante, fresco, irriverente si è confermato anche in questo nuovo standalone.
Per prima cosa è impossibile non notare la “notevole” copertina, e dopo aver letto la trama ho deciso di buttarmi nella lettura. Appena uscito, ho letto le prime pagine ed è stato impossibile fermarmi.
Delilah Maddox, cronista della WMBC Sport News è alla sua prima intervista nello spogliatoio maschile e quando si trova davanti il miglior giocatore Brody “Subway” Easton non può far a meno di rimanere impressionata dal suo fisico e dalla sua bellezza. E’ perfetto, dal vivo ancora di più. Ma di certo non si sarebbe aspettata che proprio di fronte alla telecamera, dopo la prima domanda, si togliesse l’asciugamano e rimanesse nudo davanti a lei. Per fortuna la telecamera lo riprendeva dalla vita in su.



Dopo un attimo di blackout, Delilah riprende in mano l’intervista e tra un botta e risposta dai doppi sensi, l’intervista si conclude con “Lo sai che sei uno stronzo?”, “Lo so.”
Ma non finirà qui. Delilah dovrà seguire tutta la stagione, Super Bowl compreso, negli spogliatoi e gli incontri con Brody saranno sempre più numerosi.
E non sarà facile resistere a un estenuante Brody, il cui nuovo scopo è di portarla a letto e non si farà di certo problemi a dirlo.
Delilah è già uscita con un atleta, Drew, e non vuole ripetere l’esperienza. Oltretutto Brody non è il candidato ideale per una relazione monogama, seria. Non è il tipo da fiori e corteggiamento, ma piuttosto, parola dello stesso Easton, “di una scopata contro il muro”.















L’ironia permea l’intera storia, anche se non mancheranno momenti più drammatici. E’ questo che amo della Keeland, capace di trovare il giusto equilibrio tra battutine al vetriolo, dirty talk e capitoli più profondi, capaci di smuovermi dentro. A pov alternati ( e da metà libro a tre, ma non posso svelarvi nulla) vivremo la storia di Delilah e Brody, e tutto quello che dovranno passare per arrivare al loro agognato happy end.
Spero Vi Keeland venga pubblicata al più presto in Italia, ma al momento i diritti per i suoi libri non sono stati ancora venduti a nessuna CE italiana. La buona notizia invece per tutte le anglofone è che la Keeland e la Ward hanno appena annunciato una nuova serie a quattro mani, dei romanzi standalone con protagonisti i nostri amati “cocky bastard”. La prima uscita è prevista per marzo.

Nessun commento:

Posta un commento