lunedì 30 maggio 2016

MY BOOKSHELF: F*ck Love by Tarryn Fisher


Helena Conway si è innamorata.
A malincuore. Senza volerlo.
Ma non senza motivo.
Kit Isley è tutto quello che lei non è: amorfa, senza vincoli,
e neanche un po’ attenta.
Potrebbe essere tutto così bello con lui... se non uscisse con la sua migliore amica.
Helena deve sfidare il suo cuore, fare la cosa giusta, e pensare agli altri.
Fino a quando non lo fa.

RATE: 5 STARS 

















Vi è mai capitato di leggere un libro, che vi è piaciuto così tanto, che vi ha fatto provare un sacco di emozioni contrastanti, da voler tornare indietro nel tempo per poterlo rileggere per la prima volta, solo per risentire quello sfarfallio allo stomaco?

“Helena…”
“Smettila di dire il mio nome.”
“Perché?”
“Perché mi fa sentire le farfalle nello stomaco, e io non mi fido di te e delle tue farfalle.”
“Non dovresti ammettere che ti faccio sentire le farfalle…”

Ecco, a me è successo con F*ck Love di Tarryn Fisher. È il suo primo libro che leggo e ho deciso che leggerò tutti gli altri, anche se questo è il suo romance più romantico.
Helena Conway si sveglia in un letto che non è il suo, in una casa nuova circondata dal verde. È una disegnatrice affermata, madre di due figli che non ricorda e moglie di Kit… il fidanzato della sua migliore amica Della. Helena scopre di vivere un incubo: lei è fidanzata con Neil, non ama neppure 
disegnare e non vuole sembrare una mamma, tanto meno la moglie del ragazzo della sua migliore amica. Ma proprio quando l’incubo si trasforma in un sogno, sul più bello si sveglia nella sua auto, fuori dal ristorante dove la stanno aspettando proprio Neil, Della e Kit.
Kit Isley ha occhi solo per Della; il ragazzo dagli occhi dolci sfodera solo un sorriso storto a Helena, ma nella sua testa lei non fa che rivivere quel sogno e quelle sensazioni che ha sentito per lui.
E se. Questo si chiede: e se fosse un sogno premonitore? E se lei e Kit fossero destinati a stare assieme?



"Ero solo una linea piatta fino a che non è arrivato. E forse ora sto male. Ma non è che ciò che dovrebbe essere l'amore? Ti fa sentire, ti rende coraggioso, ti fa guardare a te stesso con più attenzione?"

Per tutto il libro, grazie anche ai monologhi interiori di Helena spassosissimi, vedremo lo strano ma inevitabile avvicinamento tra i due, ma ogni volta che i due sembrano essere sul punto di accettare i sentimenti che provano per l’altro, la Fisher ci reg
ala colpi di scena inaspettati.

Helena decide di rimettere in gioco sé stessa, i suoi desideri, la sua stessa vita, ma quando decide di affrontare quello che sente per Kit, lui e la sua migliore amica annunciano che andranno a convivere. Non è da Della, la sua relazione più lunga è di tre mesi, ma per lei Kit è perfetto. Helena decide così di partire per Port Towsend, a Washington. Non un paese a caso, ma il paese di Kit.

“Mi sono trasferita a Port Townsend perché mi sono innamorata del ragazzo della mia migliore amica. Volevo essere il più lontano possibile da entrambi, ma allo stesso tempo essere più vicina a te che potessi. Ha senso, o ti suona così strano?”


F*ck Love è una storia di scelte, tempi sbagliati, amicizia, cambiamenti, amore, farfalle allo stomaco e strette al cuore.
Non nascondo che in qualche momento della storia mi sono ritrovata con le lacrime agli occhi, da quanto ero immersa nella vita di Helena e facendo il tifo per Helena&Kit. Questo grazie allo stile fresco, frizzante e vero di Tarryn Fisher, con le citazioni a Harry Potter e gli strampalati album fotografici di Helena e i suoi hashtag.

“C’è qualcosa fra di noi, Helena. In un’altra vita, sarebbe stato qualcosa di meraviglioso.”

















Fino alla fine ho temuto in un colpo di scena non previsto dalla mia mente romantica, e certo c’è da soffrire per arrivare al lieto fine. Spero tantissimo che questa autrice e questa storia arrivino anche in Italia, perché la storia di Helena e Kit non può mancare nelle librerie di noi lettrici romantiche.

Nessun commento:

Posta un commento